contatore
Ultimi argomenti
» EUR/USD: analisi di breve ed operatività
Ieri alle 16:30 Da waving

» GOLD: analisi di breve ed operatività
Ieri alle 15:43 Da waving

» BEN RITROVATI
Ieri alle 12:17 Da waving

» OIL: analisi di breve ed operatività
Ven 20 Ott 2017, 15:52 Da waving

» FTSEMIB: analisi di breve ed operatività
Ven 20 Ott 2017, 12:51 Da waving

» DAX: analisi di breve ed operatività
Gio 19 Ott 2017, 16:21 Da waving

» NASDAQ: analisi di breve ed operatività.
Gio 19 Ott 2017, 16:03 Da waving

» NASDAQ: analisi di medio-lungo periodo.
Gio 19 Ott 2017, 13:02 Da waving

» FTSEMIB: analisi di medio-lungo periodo.
Mar 17 Ott 2017, 18:47 Da waving

Partner



Non sei connesso Connettiti o registrati

DAX: analisi di medio-lungo periodo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 DAX: analisi di medio-lungo periodo il Lun 02 Ott 2017, 10:51

Vediamo di aggiornare anche il medio periodo in quanto ipotesi che impulso partito il 29/08 sia una c* di b non è più sostenibile, quindi dobbiamo eliminare la conta viola.

Rimane quindi confermata la ns ipotesi di essere in onda (5).

Poi cercheremo di individuare se (5) di [3] oppure (5) di [C].




Ultima modifica di waving il Lun 09 Ott 2017, 13:37, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente

2 Re: DAX: analisi di medio-lungo periodo il Ven 06 Ott 2017, 18:24

waving ha scritto:
Amos81 ha scritto:
Amos81 ha scritto:


quindi, correggimi se sbagliol, il movimento partito nel 2009 non è ancora in dirittura di arrivo (saremmo alla fine della 3 di quel decennale). Ho capito bene?

Pardon ho scritto una cazzata il grafico si riferiva a tutt'altro grado, sorry.


No problem. Smile
Si sono strutture diverse.
Se vuoi cancello.

Si, lasciamo pulito, più leggibile per gli altri. Allargando (di molto) la prospettiva nel Dax la struttura di più lungo periodo è corretta ipotizzarla a partire dal 2003? Con la 2 finita nel 2009 e la 3 che è alle battute finali nei prossimi mesi?

Vedi il profilo dell'utente

3 Re: DAX: analisi di medio-lungo periodo il Lun 09 Ott 2017, 13:07

Amos81 ha scritto:
Si, lasciamo pulito, più leggibile per gli altri. Allargando (di molto) la prospettiva nel Dax la struttura di più lungo periodo è corretta ipotizzarla a partire dal 2003? Con la 2 finita nel 2009 e la 3 che è alle battute finali nei prossimi mesi?


Ciao Amos,
scusa il ritardo nella risposta, ma prima o poi arrivo sempre. Wink

A me non piace pensare che dal 2003 sia iniziata una struttura impulsiva.
Preferisco iniziarla dal 2009 per una serie di motivi.
Poi non so in realtà, in quanto non c'è uno storico più lungo, se è una [4] o una [2].

Primo motivo è proprio quello dello storico, quindi cerco di contestualizzare il movimento con l'intermarket, e sui mercati americani, la struttura correttiva finisce nel 2009, e molto probabilmente è una [4].

Secondo motivo, perché i grafici sembrano degli esempi fittizzi sull'uso delle canalizzazioni di un manuale della teoria di Elliott.  Shocked

Terzo motivo perché la salita 2003-2007 l'ho seguita in realtime, come si usa dire, in questo mio primo blog, dove ancora non avevo perfezionato in toto il metodo PureOnde.

http://elliottcafe.blogspot.it/2007/11/wave-analisys-dax.html

In ogni caso la salita fino a quel punto era identificata come un doppio zigzag, quindi correttiva.
(poi se serve vi metto le relative etichette) Wink

Ps: ora da qui si apriranno dibattiti su, dove siamo, dove andremo e come integriamo italia con intermarket.  Smile
Ottimi argomenti e molto interessanti, ma molto poco utili per il trading, visto il timeframe di riferimento, ma se interessano possiamo pur sempre affrontarli, magari nella sezione "domande e risposte" visto che coinvolgeranno mercati diversi.






Vedi il profilo dell'utente

4 Re: DAX: analisi di medio-lungo periodo il Lun 09 Ott 2017, 19:19

waving ha scritto:
Amos81 ha scritto:
Si, lasciamo pulito, più leggibile per gli altri. Allargando (di molto) la prospettiva nel Dax la struttura di più lungo periodo è corretta ipotizzarla a partire dal 2003? Con la 2 finita nel 2009 e la 3 che è alle battute finali nei prossimi mesi?


Ciao Amos,
scusa il ritardo nella risposta, ma prima o poi arrivo sempre. Wink

A me non piace pensare che dal 2003 sia iniziata una struttura impulsiva.
Preferisco iniziarla dal 2009 per una serie di motivi.
Poi non so in realtà, in quanto non c'è uno storico più lungo, se è una [4] o una [2].

Primo motivo è proprio quello dello storico, quindi cerco di contestualizzare il movimento con l'intermarket, e sui mercati americani, la struttura correttiva finisce nel 2009, e molto probabilmente è una [4].

Secondo motivo, perché i grafici sembrano degli esempi fittizzi sull'uso delle canalizzazioni di un manuale della teoria di Elliott.  Shocked

Terzo motivo perché la salita 2003-2007 l'ho seguita in realtime, come si usa dire, in questo mio primo blog, dove ancora non avevo perfezionato in toto il metodo PureOnde.

http://elliottcafe.blogspot.it/2007/11/wave-analisys-dax.html

In ogni caso la salita fino a quel punto era identificata come un doppio zigzag, quindi correttiva.
(poi se serve vi metto le relative etichette) Wink

Ps: ora da qui si apriranno dibattiti su, dove siamo, dove andremo e come integriamo italia con intermarket.  Smile
Ottimi argomenti e molto interessanti, ma molto poco utili per il trading, visto il timeframe di riferimento, ma se interessano possiamo pur sempre affrontarli, magari nella sezione "domande e risposte" visto che coinvolgeranno mercati diversi.







Hai perfettamente ragione, era più curisoità che altro. Meglio seguire il movimento del 2009, e il sottomovimento dal mar 2016 come quadro lunghissimo che sono quelli che ci daranno il polso della situazione.

Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum