contatore
Ultimi argomenti
» EUR/USD: analisi di breve ed operatività
Ieri alle 16:30 Da waving

» GOLD: analisi di breve ed operatività
Ieri alle 15:43 Da waving

» BEN RITROVATI
Ieri alle 12:17 Da waving

» OIL: analisi di breve ed operatività
Ven 20 Ott 2017, 15:52 Da waving

» FTSEMIB: analisi di breve ed operatività
Ven 20 Ott 2017, 12:51 Da waving

» DAX: analisi di breve ed operatività
Gio 19 Ott 2017, 16:21 Da waving

» NASDAQ: analisi di breve ed operatività.
Gio 19 Ott 2017, 16:03 Da waving

» NASDAQ: analisi di medio-lungo periodo.
Gio 19 Ott 2017, 13:02 Da waving

» FTSEMIB: analisi di medio-lungo periodo.
Mar 17 Ott 2017, 18:47 Da waving

Partner



Non sei connesso Connettiti o registrati

FTSEMIB: Il Far West elliottiano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso  Messaggio [Pagina 1 di 1]

1 FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Dom 08 Mar 2015, 21:50

FTSEMIB: Il Far West elliottiano.

Considerazioni semi-serie sui maggiori swing del passato.

In modo tale da ricavarne indicazioni per il futuro, da monitorare nel presente.

Auspicherei un minimo di confronto per non ritrovarmi in un monologo.

Vedi il profilo dell'utente

2 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Dom 08 Mar 2015, 22:03

Sarò breve. Very Happy  Very Happy

Siamo tutti d'accordo che all'apice della bolla della new ecomomy, anno 2000, abbiamo chiuso una struttura impulsiva.
Che poi la si voglia chiamare 1 o 3 poco importa in questo contesto.
Occorrerebbe fare un analisi storica con dati da me difficilmente reperibili, per poi avere conferme o smentite da qui a 30-40 anni.
Non so se per quell'epoca sarò ancora interessato ad ipotesi di mercato.
Sinceramente lo spererei. Very Happy Very Happy

Vedi il profilo dell'utente

3 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Dom 08 Mar 2015, 23:25

Dopo lo scoppio della bolla internet il mercato ha innescato due drammatici swing correttivi ...2002 e 2009...intervallati dalla bolla derivati...2007.. (onda B).

Ed è qui che fanno la loro comparsa i nostri tre cowboy, i quali cercheranno di farci largo nel difficile Far West elliottiano.

Il Lungo, il Corto ed il Pacioccone. Very Happy

Ve li presento. Wink

Vedi il profilo dell'utente
waving ha scritto:Dopo lo scoppio della bolla internet il mercato ha innescato due drammatici swing correttivi ...2002 e 2009...intervallati dalla bolla derivati...2007.. (onda B).

Ed è qui che fanno la loro comparsa i nostri tre cowboy, i quali cercheranno di farci largo nel difficile Far West elliottiano.

Il Lungo, il Corto ed il Pacioccone. Very Happy

Ve li presento. Wink

Vedi il profilo dell'utente

5 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Lun 09 Mar 2015, 17:24

Tu non ricordi lo zecchino d'oro Bob.... Very Happy Very Happy

https://www.youtube.com/watch?v=fIkmhyg6j2E

Vedi il profilo dell'utente

6 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Lun 09 Mar 2015, 22:18

Il LUNGO: è di scuola americana, ottimista indefesso, ad ogni minimo importante vede ripartenza per vette impensate.
Pur di confermare la propria idea utilizza la teoria in modo che sia confacente all'uopo.
Spesso uccide il passato per farsi una nuova vita o una nuova reputazione......e ricominciare.
Fregandosene di ciò che c'era prima..........fino alla prossima fermata.

Il CORTO: è anch'esso di scuola americana, pessimista incallito, alla riceerca sempre del crollo verso la catastrofe.
Pur di confermare la propria idea stravolge la teoria inventando nuovi pattern, in modo che possano così adattarsi alla sua idea.
Fa uso abnorme dei rapporti di Fibonacci incurante della forma del movimento.
Fino alla prossima necessità di inventarsi un nuovo pattern.

Il PACIOCCONE: è di scuola italo-tedesca, diffidente fino alla nausea, alla ricerca sempre di conferme da parte del mercato.
Applica la teoria in modo maniacale, così da lasciare meno spazio possibile alla soggettività in quanto il suo sentiment è pessimo.
Vorrebbe avere sempre tutto sotto controllo e quando non riesce si eclissa.............fino al prossimo pattern definito.


Questi caratteri così diversi incidono profondamente sul modo di approcciarsi alle cose.

Per una maggior comprensione delle loro caratteristiche vi racconto una loro avventura.

Vedi il profilo dell'utente

7 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Mar 10 Mar 2015, 19:35

Tempo fa i tre cowboys partirono per raggiungere il deserto in cui si trovava un tesoro.
Essi sapevano il percorso perchè in possesso di una mappa.
Questa mappa descriveva così il percorso:
ci saranno tre picchi e due valli, poi all'avvicinarsi inizieranno giornate torride in cui il sole non lascierà scampo a chi non è bene equipaggiato.

I tre partirono per questo viaggio.

Dopo aver valicato due picchi il LUNGO cominciò a fremere, ...........siamo arrivati, siamo arrivati....urlava...la mappa è sbagliata.

Al che intervenne il PACIOCCONE che gli ricordò ciò che diceva la mappa e di come in passato fosserò sempre state attendibili quelle mappe, quindi di attendere con pazienza un altra valle ed un altro picco.

Dopo un altro po' di percorso il CORTO saltò su dicendo: anche per ma siamo arrivati, probabilmente il terzo picco è stato spianato dagli uomini della ferrovia e quindi non ci sarà, quindi la mappa andrà modificata.

Al che intervenne di nuovo il PACIOCCONE per fargli notare che questa cosa era quasi impossibile.......spianare una montagna......ma dai...Smile
Non solo il PACIOCCONE fece anche notare ai due amici che il tempo non era buono, spesso pioveva, mentre se fossimo già vicino al deserto avremmo dovuto avere giornate torride.

Vi ho raccontato questa storia, realmente vissuta dai tre... Very Happy  come esempio del diverso approccio tenuto nella lettura della mappa.

In ogni modo i tre cowboys, per quanto diversi, erano amici e si incontravano ogni tanto nel solito saloon " da SBIT " per bere qualcosa assieme e discutere della prossima avventura.

Vedi il profilo dell'utente

8 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Mar 10 Mar 2015, 22:38

Siamo nel marzo 2009, la discesa dopo la bolla derivati ha appena eguagliato quella della bolla new economy con un perfetto C=A ed il mercato sembra avere un minimo di reazione.

Sarebbe interessante riuscire a ritornare psicologicamente a quei momenti per poter ricostruire l'analisi come se la stessimo vivendo ora, senza avere il condizionamento di sapere cosa è successo dopo.

I tre cowboys si ritrovano al solito saloon "da SBIT" e cominciano a fare le loro considerazioni:

Il LUNGO: è finita ragazzi, è finita la correzione, ma non solo della salita degli anni novanta, ma di tutta la struttura Millenium.
Io qui ci piazzo una bella 2 ....( o 4 per non risultare troppo ottimista) Very Happy
Avremo prati verdi da qui alla nostra esistenza.

Il CORTO: è solo all'inizio ragazzi, la correzione è appena cominciata, questa reazione sarà solo un onda ii di C .... ( e non dico ii di 3 per non risultare troppo pessimista ) Very Happy
Avremo lacrime e sangue ancora per diversi anni.

Il PACIOCCONE: Al momento potreste aver ragione entrambi, quindi calma, direi di vedere questa reazione per avere qualche indizio in più.
Nel caso avesse ragione il LUNGO, la salita dovrà essere un impulso.
Nel caso avesse ragione il CORTO, la salita dovrà essere una correzione.
In ogni modo vi faccio notare che l' abc a scendere potrebbe essere solo la prima parte di una correzione più grande, e che se così fosse, ce la porteremo dietro per diversi anni.

Comunque, nell'ipotesi che questo abc fosse solo una A di una correzione più grande risulterebbe assai complesso ipotizzare ora come si svilupperà la B.
Questo perchè la B ha facoltà di essere, sia un pattern semplice, ..... quindi flat, zigzag o triangolo.... sia una combinazione.
Al momento l'unico appiglio che abbiamo è la mappa, la quale dice che una B che segue un movimento in tre ( e la A abbiamo appurato che è in tre ) ritraccerà la sua A fino a ... od oltre a ....alla sua origine.

Vero anche però che quel movimento in tre potrebbe non essere una A ( quindi A di un flat o A di un triangolo )...ma essere solo la prima parte di una correzione complessa.
Evito al momento di entrare nei dettagli per non rendere troppo complessa la cosa.
In ogni modo anche se così fosse la reazione dovrà avere comunque un certo rapporto spazio-tempo con la prima parte.

E quanto deve esser questo rapporto ??? chiesero i due amici.

Eh no ragazzi, lasciatemi almeno questo trucchetto, visto che voi siete molto più veloci di me, nel caso dovessimo mai andare a duello, qualcosa per difendermi dovrò pure averlo... Very Happy  Very Happy

A tempo debito vi dirò... Wink

Ci aggiorniamo alla prossima bevuta.


Grafico con le ipotesi dei tre cowboys stilizzate.

Vedi il profilo dell'utente

9 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Gio 12 Mar 2015, 23:31

Sono passati due anni dall'ultima bevuta assieme.
Ci ritroviamo al solito saloon "da SBIT" nel marzo 2011.
Il mercato qualche movimento l'ha fatto ed i nostri tre cowboys cominciano a fare le loro considerazioni.

Il LUNGO: eheheh....ve l'avevo detto, il mercato sta rispondendo perfettamente alla mia ipotesi, guardate il grafico.




Al che quel rompicogl..... del Pacioccone gli dice: secondo me è un po' azzardata come ipotesi in quanto la salita sembra più in tre che in cinque.
Ma il Lungo, come da sue caratteristiche, ribatte che secondo lui è in cinque, magari ci sarà qualche tronca, oppure finisce sul max successivo in quanto l'overlap sulle chiusure non c'è, oppure ci sarà qualche piccola i-ii nascosta.
Insomma, per me ci sta, la conferma viene anche dalla discesa che è correttiva....dice.


Il CORTO: Ma che tronca e tronca, ha ragione il Pacioccone, quella salita è in tre e quindi è la ii della mia ipotesi.




Ancora lui.... uff....il Pacioccone: non sono convinto neppure di questa ipotesi in quanto quella che chiami i* deve essere un impulso, mentre a me non sembra.
Ma il corto, come da sue caratteristiche, ribatte che secondo lui quella i* ha una rara forma di qualche expanding che in qualche modo potrebbe essere considerata come impulso iniziale  quindi ci sta in cinque.....ciapa lì....


Il PACIOCCONE: a me sembra in tre sia la salita che la discesa.
In ogni modo vi faccio notare che questo movimento in tre dovrebbe esere solo uno parte di un movimento più grande, ricordate la bevuta scorsa ?? no ?? andate a riguardarvi la mappa.

Quindi, se così fosse, questa salita sarebbe solo la a di un movimento più grande e risulterebbe molto complesso ipotizzare come si svilupperà la b

L'unico appiglio che abbiamo è la mappa, la quale dice che una b che segue una movimento in tre ritraccerà la sua a fino a.... od oltre a.... la sua origine.



Anche in questo caso c'è la variante complex, ma ne parleremo se e quando sarà il caso.
Non voglio complicarvi troppo il percorso.

Ci aggiorniamo alla prossima bevuta.

Vedi il profilo dell'utente

10 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Dom 15 Mar 2015, 22:51

E' passato un altro anno e mezzo dall'ultima bevuta insieme.
Ci ritoviamo di nuovo al saloon "da SBIT" nel luglio 2012.
Il mercato è tornato sui minimi, anzi se pure per pochi punti li ha aggiornati.
I nostri tre cowboys, con stati d'animo differenti rispetto alla volta scorsa, ricominciano a fare le loro considerazioni.

Il LUNGO: un po' abbattuto perchè punzecchiato dagli altri, in quanto la sua ipotesi è stata inficiata, avendo il ritracciamento rotto l'origine di quello che per lui era un nuovo impulso, tenta in tutti i modi di tenere viva la sua speranza, anche con contorsionismi vari.
Beh.....dice....se guardo la chiusura e non i reali prezzi battuti ci potremmo ancora stare.
In realtà su questo time frame no, ma io ho controllato bene e su usassi un timeframe di 23 munti e 46 secondi, ci sta .... il minimo precedente, tiene.
Poi visto il silenzio glaciale e gli occhi sbarrati degli altri amici ci pensa un po' su e dice:
va beh......ma allora.....però.....tu Pacioccone parlasti che nelle tue mappe vi era anche un percorso alternativo chiamato complex.
Il Pacioccone: certo, in realtà anche sulle vostre mappe è descritto quel percorso e con caratteristiche ben precise, siete voi che non volete considerarlo, ma poi vi accanite a cercare nuovi percorsi, impossibli e molto pericolosi.
Il Lungo: ecco vedi ora ho capito, dice tornandogli il sorriso, questa discesa, ha ragione il Corto, è un impulso, ma è l'impulso che chiude una correzione in complex.
Precisamente è la c=Y=2 o 4, da qui il mercato ripartirà per una nuova onda millennium ed avremo prati verdi da qui alla nostra esistenza. Smile Smile




Al che il Pacioccone gli fece notare che, si quel percorso è contemplato dalle mappe, ma se fosse quello giusto il mercato sarebbe destinato a scendere ancora in quanto quella c sarebbe la c di uno zigzag che formerebbe la Y.
Ma così, come c, non è sufficiente in quanto nelle mappe quel percorso viene descritto così: il massimo di onda b è notevolmente più basso dell'origine di onda a ed onda c scendee sotto la fine di onda a.
Quindi, a meno che non vogliate creare delle nuove mappe a vostro uso e consumo inventando ad esempio uno zigzag tronco o running, che nelle mappe originali non esiste, questa c non può essere finita.
Fermo restando il dubbio che questa discesa sia un impulso.

Uffa...riprende il Lungo...io però ho visto anche mappe che descrivono questi movimenti come A-B poi a-b poi a*-b* fino a........




Il Pacioccone: appunto, fino a ????
Te lo dico io, fino a...... quando il mercato non riparte.
Quindi non danno nessuna indicazione nel durante su che posizione siamo, se sul minimo giusto oppure se ne manca un altro o altri, ogni minimo è quello buono.
E' un po' come scavare ad ogni passo nella ricerca del tesoro, anzichè scavare in uno dei punti che dice la mappa.
Si sprecano risorse ed energie.
Poi se alcune mappe prevedono quel percorso, probabilmente sono mappe disegnate, non per cercare il tesoro, ma acqua o petrolio, magari fanno guadagnare anche di più ma sono un altro film.

Tutto questo a conferma delle sue caratteristichee di quella parte di scuola americana che vede ripartenza ad ogni minimo. ( prima o poi quello buono arriva)



Ultima modifica di waving il Dom 15 Mar 2015, 23:05, modificato 1 volta

Vedi il profilo dell'utente

11 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Dom 15 Mar 2015, 22:58

Il CORTO: nel frattempo il Corto se ne stava rilassato a bere ed a fumare con la sicumera di chi pensa di essere nel giusto.
Al che intervenendo dice: lo dicevo io, siamo in un impulso ribassista che ci porterà lacrime e sangue.
Questa discesa è solo la i* di iii di 3 o C, quindi ora ci aspetta una salitina correttiva  poi di nuovo altri minimi.

Vedi il profilo dell'utente

12 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Dom 15 Mar 2015, 23:28

Il PACIOCCONE: a me rimangono dubbi sul carattere impulsivo di questa discesa, così come già detto al Lungo.
A me sembra che, se consideriamo questo movimento come b ( o x, in caso di combinazione,  comunque correttivo ) non dobbiamo ricorrere a nessuna forzatura.
Il movimento atteso , in questo caso, sarebbe un ritorno almeno ai livelli della a precedente.
Teniamo però conto che questo movimeento è inserito in un movimento più grande che avrebbe target fino a....od oltre a....la sua origine.
Ovviamente nel caso che questo movimento più grande sia un flat.
Nel caso che il movimento si sviluppasse in una combinazione..........lo vedremo strada facendo, viste le diverse possibilità di sviluppo.
Questo dipenderà da come si svilupperà il prossimo movimento, se avrà o meno carattere impulsivo.
Ora abbiamo diverse mappe ed al momento possono essere tutte valide.
passo dopo passo, in base a quello che troveremo sul percorso, andremo ad eliminare quelle che non coincidono.
Inoltre i dettagli ci indicheranno su quale fare più affidamento.
Ad esempio, se il prossimo movimento avrà carattere impulsivo potremmo ipotizzare di essere in onda c che potrebbe anche portarci sui target detti prima per completare il flat iniziato nel 2000.
Ovviamente se quet'onda c non avrà quella forza tutto il movimento dal 2000 andrà rinominato, ma lo vedremo strada facendo, in ogni caso questa mappa prevede da questo punto un movimento in cinque onde.



Se invece il movimento non avrà carattere impulsivo si aprono diverse strade e non sarà semplice scegliere la mappa giusta a priori, ma bisognerà valutare bene passo dopo passo le caratteristiche del territorio.
Una possibilità è quella di una onda c in ending.
Anche per questa c la discriminante sul grado superiore, per essere compatibile con una c=B sarà quella del suo obiettivo.
Se si limiterà ad essere la c di un flat regolare dal minimo del 2009, il movimento sul grado superiore si trasformerà in complex, cioè W-X anzichè A-B, con aspettative completamente diverse per il proseguio.



Di seguito altre mappe, per farvi divertire un po', derivanti da una partenza correttiva anzichè impulsiva.
Quello che andranno a rappresentare, sul grado superiore, questi movimenti, se B oppure X, dipenderà dal livello spazio-tempo che raggiungeranno.









Ci aggiorniamo alla prossima bevuta. Wink

Vedi il profilo dell'utente

13 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Mar 24 Mar 2015, 21:33

E' passato un altro anno dall'ultima notte al saloon "da SBIT".
Ci ritoviamo ora nel luglio 2013.

Il mercato è tornato a salire come un po' tutti i nostri cowboys si aspettavano, anche se con prospettive diverse.

Decidono quindi di scendere nei dettagli per vedere se riscono ad ottenere indicazioni più prssanti su quale mappa adottare.

Il LUNGO, al quale era tornato il sorriso dice:
questo è sicuramente l'inizio di un impulso per il mio solito obiettivo, prati verdi.
Quindi ritengo che abbiamo visto un onda i a settembre 2012 ed un onda i* di iii a gennaio 2013, quindi mi aspetto continuazione impulsiva della salita.




Il CORTO: ma quale impulso, questo è un perfetto abc che rappresenta l'onda ii* della mia ipotesi lacrime e sangue, che finora ha funzionato molto bene.
Anzi avremmo anche iniziato la iii*, quindi mi aspetto continuazione impulsiva della discesa.





Il PACIOCCONE: al momento potreste avere ragione entrambi, se non fosse per le considerazioni fatte in precedenza sulla possibilità di chiudere la correzione sul minimo del 2012 nel caso del Lungo.... e sull'impulsività della discesa, nel caso del Corto.

Questo perchè alcune cose date come possibili sulle mappe comuni, non lo sono per delle specifiche mappe più dettagliate, rarissime e preziosissime, perfezionate da chi ha fatto migliaia di volte quella strada ed ha tratto indicazioni ulteriori, sempre nel solco delle mappe originali, anzi rendendole, ove possibile, ancora più oggettive.

Ad esempio: nel conteggio del lungo l'ipotesi i-ii e poi i*-ii* non è possibile in quanto dopo un picco ed una valle, il successivo picco e valle deve essere.....mmmmm.....mmmmm.......
In quel mentre intervenne lo sceriffo che tappò la bocca al Pacioccone impedendogli di continuare nelle sue spiegazioni con la motivazione che la divulgazione di mappe così dettagliate avrebbero portato ad una concentrazione di ricercatori, in questo piccolo paese.
Cosa che se da un lato era positiva, dall'altro avrebbe sicuramente portato gente opportunista, non disposta a collaborare e sempre pronta a fare casino, gente sempre contro a prescindere senza neppure aver cercato di capire prima di giudicare, mettendo così in crisi la serenità del paese.

In realtà poi si scoprì che l'iniziativa era partita dai più stretti collaboratori del Pacioccone, i quali temevano che fosse impazzito.
Gli stessi che ormai da anni si impegnano a testare e redigere mappe sempre più affidabili, ...... e quelli nuovi che si sono buttati anima e corpo in questa avventura, con senso critico, desiderio di conoscere, pazienza e disciplina e, per chi già utilizzava e conosceva la Elliott wave theory, con la capacità di rimettersi in discussione.

Nel rispetto loro mi sento in dovere morale di non disperdere il patrimonio acquisito ma di conservarlo gelosamente solo per chi veramente ha voglia di approfondire.

In ogni caso andremo avanti a segnalare quelle che per noi sono "anomalie", limitandoci ad evidenziarle, consci comunque di aver già dato diversi spunti di riflessione nelle puntate precedenti a chi abbia voglia di addentrarsi nella lettura delle mappe.

Proprio per queste ragioni, dice il Pacioccone, io privilegio ipotesi della salita come abc sviluppatosi a zigzag, che sembra essere quella più lineare.
Ipotesi che sarebbe compatibile con tutte le mappe, tranne la prima.
Ora da questo ritracciamento saremo in grado di etichettare questo swing nella maniera giusta.



Volendola pensare impulsiva questa salita, in modo da renderla compatibile con la prima mappa, dovremmo considerare onda i sul massimo di settembre 2012.
Da lì in poi tutta correzione come onda ii, che potrebbe essere finita o meno.
Con buona pace per chi ha limiti stringenti per le irregular.

Siamo comunque disposti a dibattere di eventuali dubbi o curiosità........qui nel saloon "da SBIT", come in tutti i saloon del west, le chiacchiere vanno a mille... Smile

Alla prossima bevuta.  Wink

Vedi il profilo dell'utente

14 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Lun 13 Apr 2015, 11:52

Ci ritroviamo nel saloon "da SBIT" per la solita bevuta e le solite chiacchere che è luglio 2014.
Il mercato ha continuato a salire mettendo in crisi, questa volta, il CORTO ed esaltando il LUNGO, nel rispetto del più classico" una volta corre il cane, una volta corre la lepre".

Il LUNGO: e vai..... la mia ipotesi prende sempre più piede.
Ok, ok....raccolgo il suggerimento di mettere i a settembre 2012 e di considerare tutta una ii fino a giugno 2013, con buona pace dell'irregular.
Ora avremmo visto una perfetta onda iii.




Il PACIOCCONE: perfetta se la guardiamo con gli occhiali appannati, perchè se andiamo a vedere i dettagli ci accorgereemmo che, quella che sarebbe onda iii* di iii, presenta non pochi problemi ad essere contata come impulso.
E se non si riconosce impulso in una iii* di iii...... Rolling Eyes Rolling Eyes

Anzi, se qualcuno ha modo di risolvere questo problema ne saremo ben grati, vi metto grafici day ed orario di quest'onda.






Il CORTO: sentito ciò, si risolleva un attimo dalla sbronza con cui cercava di dimenticare la sua ipotesi lacrime e sangue e saltando sulla sedia dice "si si è correttiva, quindi ci sta ancora come ii* della mia ipotesi".
Non finì neppure la frase che cadde stravaccato e si addormentò.




Il PACIOCCONE: visti i problemi di conteggio interni alla salita e visto che il ritraccio fino a giugno 2013 può essere considerato solo x**, stante la prima parte in abc, quindi w**, ci si può aspettare solo una terza parte come y**, che potrà essere solo un pattern correttivo semplice.

Quindi considerare anche questa salita come un abc a zigzag fino al top di aplrile 2014 con la sua c*** in ending, può avere una sua valenza, stante anche i problemi dell'irregular, nella prima parte, sia del conteggio impulsivo in questa seconda parte.





C in ending che rispetta tutte le regole delle nuove mappe molto ma molto più stringenti di quelle delle mappe classiche rafforzandone così ancora di più la validità.
Un esempio ne è anche il limite massimo che il mercato poteva fare in questa ipotesi, sia come struttura, sia come sottostruttura, perfettamente rispettato.



E fino al top di aprile 2014 ci siamo.

Ora però si entra nel complesso in quanto su questo top si chiuderebbe onda y**, la quale ci da solo due opzioni in questo contesto.

Onda y** che chiude una struttura dal minimo di luglio 2012, da etichettare come onda a*, alla quale dovrà seguire onda b* che deve soddisfare determinati parametri di spazio-tempo, che vedremo in seguito.
Oppure onda y** è ancora parte integrante della struttura dal minimo di luglio 2012 alla quale mancherebbe ancora onda xx** ed onda z**.
Anche onda xx** dovrà soddisfare determinati parametri di spazio-tempo, ovviamente diversi rispetto a quelli di onda b*, quindi questo ci permetterà di discriminare fra l'una e l'altra ipotesi.



E che cosa si inventa il mercato ???
Una correzione appena sufficiente per poter essere considerata xx** ed una veloce salita che può essere considerata z**, che in questo caso chiudereebbe tutta la a* sul top di giugno 2014 e si tornerebbe alle considerazioni precedenti riguardo all'onda b*.



In realtà questo veloce swing ci mette un po' di dubbi se considerarlo come sopra oppure come parte interna di una correzione più grande, ma siccome oggettivamente, per quanto possa sembrare impossibile, ci stà, non possiamo esimerci dal certificarlo.

In entrambi i casi la correzione attesa ci darà conferma definitiva avendo obiettivi minimi e massimi diversi.

Nell'attesa di riuscire a dare una collocazione oggettiva in base alla dimensione spazio-temporale che occuperà il movimento a scendere, quindi se avrà caratteristiche consone ad una b* oppure ad una xx** ( oppure ad una iv, direbbe il LUNGO, o ad una iii* a scendere direbbe il CORTO), restiamo qui nel saloon "da SBIT" a perderci in chiacchere, nell'illusione di riuscire ad identificare quale sarà la mappa giusta per giungere alla meta di questa correzione..... fino alla prossima bevuta.  Wink  Wink

Vedi il profilo dell'utente

15 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Dom 19 Apr 2015, 17:51

E siamo arrivati all'attualità.

Qui al solito saloon "da SBIT" non basteranno più le sbronze per riuscire, da adesso in poi, ad identificare la mappa giusta.
Finora il lavoro è stato agevolato, per quanto cercassimo di immedesimarci al momento puntuale dell'analisi, dal sapere cosa in realtà è successo "dopo".
Ora, invece, torneremo ad essere bombardati da tutta una serie di notizie, dati, opinioni e chi più ne ha più ne metta, che cercheranno di farci sembrare il territtorio completamente diverso rispetto alle mappe.
Consci di queso cercheremo di rimanere il più oggettivi possibile, scendendo anche di grado, per riuscire ad interpretare "prima" eventuali diversità rispetto alle mappe, per evitare di cadere nelle trappole che verranno disseminate per portarci fuori percorso.

Detto questo, ci eravamo lasciati in attesa di una correzione che potesse chiarirci come etichettare il top di aprile 2014 e di giugno 2014.
Correzione che c'è stata e che viene così interpretata dai nostri amici cowboys.

Il LUNGO: La mia ipotesi tiene.
Questa correzione è stata onda iv ed ora saremmo in onda v.
A conferma si nota che questa onda iv avrebbe ritracciato perfettamente in area dell'onda ii* di grado inferiore, come le mappe descrivono debba essere quando il movimento precedente presenta la sua onda i* estesa.
Inoltre non vi è neppure overlap con onda i in quanto onda i la considero sul top di settembre 2012.



Il PACIOCCONE: Bene, vedo che hai recepito la variante per onda i, con buona pace per i limiti dell'irregular in onda ii.
Noto anche che nel medio, cioè alla fine di questa onda v, che poi andremo a vedere nel breve se finita o meno, questa ipotesi diventa più ribassista rispetto a quella della salita correttiva in triplo zigzag.

Il LUNGO: ma come, per me si sale e basta....siamo in una nuova onda millenium

Il PACIOCCONE: perchè anche se fosse partito un nuovo movimento millenium, come ritieni tu, dal minimo di luglio 2012, fermo restando i dubbi sulla chiusura in quel punto della struttura precedente, e fossimo ora nell'onda v, questa v chiuderebbe, nella migliore delle ipotesi, una onda (i) di grado maggiore.
Onda (i) che necessita della sua onda (ii), quindi di un ritracciamento che dovrà essere adeguato come rapporto spazio-tempo.
Rapporto che andremo a determinare una volta finita onda v.
Ad ora indicativamente possiamo ipotizzare un ritorno in area 18000-19000, livello dell'onda iv di grado inferiore.
In ogni caso, se questo accadesse, rimarrebbe in prima battuta compatibile come onda (ii) di C di un elongated flat, come da mappa 1 che ripropongo aggiornata, e non come nuova onda millennium, ma di questo ne avremo conferma o meno solo fra diverso tempo.



Il problema però di questo conteggio, volendo rimanere oggettivi, è che se accettiamo la salita come cinquina, ed allarghiamo lo sguardo, questa cinquina potrebbe tranquillamente essere un' onda C di un flat regolare, perfettamente canalizzato, ed anticipatore di tempi nefasti anche imminenti.



Il CORTO: anche questa volta risollevato dall'ipotesi di un possibile crollo, salta su e dice:
si si, questo mi sembra perfetto, un bel flat e poi si riparte con la mia ipotesi lacrime e sangue.

Il PACIOCCONE: azz....sei sempre il solito pessimista.
Pensa che se questo flat fosse finito qui non sarebbe stato neppure sufficiente per essere almeno di pari grado con tutto il movimento dal top del 2000 e potrebbe essere etichettato solo come onda ii* di C oppure come onda b* di Y.
Quindi ci aspetterebbe una iii* di C oppure una c* di Y...........paura.




Il PACIOCCONE: la mia ipotesi preferita invece contempla di essere in onda z** dai minimi di gennaio 2015 che presumibilmente si svilupperà a zigzag, come le precedenti salite, dando vita ad un triplo zigzag.
Di questo terzo zigzag saremmo ancora nella sua onda a*** ed una volta completato con la sua onda b*** e la sua onda c***, si chiuderebbe un' onda a* dal minimo di luglio 2012.



In funzione del livello raggiunto alla fine di questa onda a* vedremo cosa rimane compatibile con i percorsi stilizzati tempo fa nelle mappe di lungo.

In subordine rimane l'ipotesi di onda a* chiusa sul top di giugno 2014 con il piccolo swing, ed ora saremmo in onda b* dove ci staremmo lavorando l'irregular.
Questa ipotesi, anche se ancora tecnicamente possibile, ci convince meno, quindi la terremo in standby fino a nuove evenienze.

Direi quindi che dal prossimo movimento a scendere, se impulsivo o correttivo e dalla sua dimensione spazio-temporale, saremo in grado di avere indicazioni più puntuali su quale mappa adottare.

Ps: non so se avete notato ma l'ipotesi triplo zigzag è quella che prevede il prossimo swing correttivo più contenuto rispetto a tutte le altre.

Con la prossima bevuta scenderemo nei dettagli per provare ad estrapolare qualche indizio sul possibile sviluppo di questo prossimo movimento.
Sempre qui al saloon "da SBIT".

Vedi il profilo dell'utente

16 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Mer 29 Apr 2015, 10:35

Bene, ci ritroviamo ancora una volta qui al saloon "da SBIT" per le solite quattro chiacchiere in compagnia.
Ci eravamo dati appuntamento per una nuova ed abbondante bevuta in modo che una memorabile sbronza ci desse la forza e l'incoscienza di addentrarci nei dettagli delle mappe di breve.
Più si cammina stretto, più trappole si incontrano, sorvolando alcune zone queste trappole si bypassano, di contro camminare stretto permette di accorgersi "prima" di eventuali deviazioni del sentiero rispetto alle mappe.
Come sempre non si può avere tutto... Smile

Per avere un indicazione su che punto ci troviamo della salita, sia essa v di (i) come dice il Lungo, sia essa v* di C come dice il Corto, sia essa a*** di z** come dice il Pacioccone, dobbiamo stabilire il punto del suo inizio.

Purtroppo non abbiamo certezze in merito in quanto questo punto può esser individuato sia nel minimo di dicembre 2014 sia in quello di gennaio 2015.
Non entro nei dettagli dei conteggi che portano a queste considerazioni in quanto dovremmo scendere all'analisi delle sottostrutture.

Questo ovviamente si ripercuote sui massimi attuali non permettendoci ancora di definirne oggettivamente la valenza.

In ogni caso nell'ipotesi del LUNGO potrebbe al limite mancare un altro massimo come onda v* ed essere ora in onda iv*.
Dopodichè dovrebbe esserci la correzione di tutta la cinquina in essere dal minimo di luglio 2012, fatto salvo estensioni di onda v.
Target ideale per onda iv* area 22500-23000 dove transita la parallela del canale elliottiano e la iv** di grado inferiore.
A 21800 troveremo il 38% di ritracciamento ed a 21100 il 50%, ma in questa area già inizieremmo a confonderci con ipotesi di onda b*** dello zigzag del Pacioccone.

E se non ci fosse questo altro massimo ???
Saremmo già in onda (ii).




Nell'ipotesi della a*** di z** del PACIOCCONE potremmo essere nella stessa posizione detta sopra, cioè mancare una sub-onda v****.

E se non ci fosse ???
Saremmo in onda b***, che con la tenuta di 20350, ci darebbe un altro swing rialzista di minimo 3700 punti.



Lasciamo ancora una piccola chance all'ipotesi irregular in quanto ancora rientrante nei nostri parametri.
Anche in questo caso da valutare se siamo in onda iv**** e quindi mancante di un altro swing rialzista, onda v****, che in questa ipotesi non potrà superare quota 25200, pena la validità del conteggio, almeno così come prospettato.

Se invece non ci fosse ???
Questa ipotesi prevede un obiettivo minimo di quota 16200. Shocked



In queste serate "alticce" abbiamo delineato, a grandi linee, gli swing principali, che potrebbero subire piccole variazioni interne, ad sempio mancare uno swing interno per chiudere ancora onda iii**** a causa di irregular ecc, pur rimanendo validi nella struttura generale.
Per poter avere idea anche di questi bisogna scendere ancora di più di grado, ma in questo contesto di chiacchiere e sbronze, entrare ancora di più nei tecnicismi penso che si rischi di far diventare il tutto, ai più, incomprensibile.
Chi invece ha voglia ed interesse di approfondire e quindi seguire in realtime, ci troverà sempre qui al saloon "da SBIT" oppure qui http://pureonde.forumattivo.it/

Il LUNGO........Il CORTO................Il PACIOCCONE.

Vedi il profilo dell'utente

17 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Mer 29 Apr 2015, 11:57

Avere un metodo, solido seppure migliorabile come il nostro PUREONDE, che permette di oggettivare il controllo del trend e di restringere la possibilità di inventarsi conteggi ogni santa mattina che ci svegliamo... non ha prezzo Very Happy

Per prevedere il futuro, meglio chiarirlo, non è il metodo giusto Wink

Un saluto e un ringraziamento al Lungo, al Corto e al Pacioccone che stanno in ognuno di noi

Vedi il profilo dell'utente http://appunticiclici.blog.tiscali.it/

18 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Mar 26 Set 2017, 16:17

Mi è stato chiesto più volte un seguito a questo "romanzo". Smile

Non credo che serva, principalmente per due motivi:

1)  Perché lo facciamo ogni giorno, seguendo il mercato in real time.
Ora poi lo facciamo "in chiaro" così chi vuole può seguire.

2)  Perché la storiella in fondo era solo un modo per evidenziare le varie problematiche che ruotano attorno al mondo elliottiano.
Leggendo tra le righe si notano le diverse scuole di pensiero, spesso in conflitto con la teoria base di Elliott.
Altra problematica messa in evidenza è il modo di addomesticare il conteggio in funzione delle aspettative personali.
Tutto questo, metodi non rispondenti alla teoria base, forzature di conteggio in modo da rispondere alle proprie aspettative e, perché no, una teoria che, così come è, lascia troppo margine alla discrezionalità,  porta ad usare la teoria in modo da confermare il sentiment del momento anziché come indicatore di possibili movimenti di mercato, che un modo oggettivo ha possibilità di fornire.

Se poi ci aggiungiamo tutta una serie di regole atte a definire oggettivamente i vari pattern e la loro possibile combinazione, abbiamo PureOnde Very Happy Very Happy

Vedi il profilo dell'utente

19 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Mar 26 Set 2017, 16:30

Vi lascio un giochino fatto sovrapponendo le vecchie mappe ai movimenti del mercato in modo da poter valutare quelle che potenzialmente sono ancora attive.

Ovviamente per discriminare ancora di più occorre anche guardare dentro gli ultimi movimenti.
Questo lo faremo aggiornando le varie strutture nei thread dedicati.

Stay tuned. Wink














Vedi il profilo dell'utente

20 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Gio 05 Ott 2017, 18:54

waving ha scritto:Vi lascio un giochino fatto sovrapponendo le vecchie mappe ai movimenti del mercato in modo da poter valutare quelle che potenzialmente sono ancora attive.

Ovviamente per discriminare ancora di più occorre anche guardare dentro gli ultimi movimenti.
Questo lo faremo aggiornando le varie strutture nei thread dedicati.

Stay tuned. Wink















Il lungo avrebbe anche avuto ragione non ci fossimo fracassati in continuazione a metà strada a differenza degli altri indici Very Happy. Per questo mi lascia perplessa la mappa con i 38k. Tanta strada persa per strada mentre gli altri si facevano i loro picchi e le loro salite e cominciano a sentire aria di deserto (di quale entità, un desertino o il sahara boh).

PS Ciao, sono del forum di brigi

Vedi il profilo dell'utente

21 Re: FTSEMIB: Il Far West elliottiano il Gio 05 Ott 2017, 20:53

Amos81 ha scritto:
Il lungo avrebbe anche avuto ragione non ci fossimo fracassati in continuazione a metà strada a differenza degli altri indici Very Happy. Per questo mi lascia perplessa la mappa con i 38k. Tanta strada persa per strada mentre gli altri si facevano i loro picchi e le loro salite e cominciano a sentire aria di deserto (di quale entità, un desertino o il sahara boh).

PS Ciao, sono del forum di brigi


Ciao Amos e benvenuto. Smile

E' una bella lotta contro noi stessi per non farci influenzare da tutto ciò che ci circonda e che ci fa essere di volta in volta il Lungo, il Corto od il Pacioccone.

Cerchiamo di rimanere il più oggettivi possibile e facciamoci dire dal mercato la strada che sceglierà.
A noi spetta solo di riuscire ad interpretare gli indizi che manda nel minor tempo possibile.

Poi come sempre il mercato saprà stupirci in un senso o nell'altro. Wink

Vedi il profilo dell'utente

Contenuto sponsorizzato


Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto  Messaggio [Pagina 1 di 1]

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum